catene da neve tipo ragno

tutto quello che riguarda le Catene e altri accessori per le gomme invernali.
Avatar utente

Non connesso

cadriano
Millennium Member
Millennium Member
Messaggi: 1348
Iscritto il: martedì 16 novembre 2010, 20:54
localita: Livorno
Provincia di: LI
LocalitĂ : Livorno
Grazie Ricevuti: 2 volte

Re: catene da neve tipo ragno

Messaggio da leggere da cadriano » lunedì 4 febbraio 2013, 10:27

scusa se metto in dubbio ma le track a 139 euro mi sembra un prezzo troppo basso, poi dal ferramenta che notoriamente ed ovviamente son piĂą cari dell'autoricambi ma sei sicuro che non sia un imitazione della marca : interrogativo : ci sono in giro delle imitazioni veramente bene fatte
a parte poi la scadente qualitĂ 
siamo quasi a meta dei migliori prezzi

:byebye :byebye
:bianco TIguan 2.0 TDI 4 wd 140 cavalli sport & style
Altri Dati :
bianca radio rcd 510 con caricatore 6 cd , cerchi boston volante multifunzionale in pelle pacchetto luci ambiente, basta ho finito i soldi......
prenotata con ordine in corso il 16-11-2010 consegnata il 21 gennaio 2011 40gg di ritardo dalla data di produzione
pneumatici Bridgestone DUELER h/p difettati a 3200 km non riconosciuti dalla casa
appassionato di detailing 2 treno continental cross contatt

Avatar utente

Non connesso

ciropor
Newbie
Newbie
Messaggi: 22
Iscritto il: venerdì 4 gennaio 2013, 9:55
localita: Roma
Provincia di: RM
LocalitĂ : Roma

Re: catene da neve tipo ragno

Messaggio da leggere da ciropor » mercoledì 6 febbraio 2013, 11:02

: ymca :
Ho confezione, borsa, libretto tutto marchiato maggi.. non so, c'è qualcosa che dovrei avere o non avere ?

Avatar utente

Non connesso

TiguanClub.iT
Utente Disattivato
Utente Disattivato
Messaggi: 82622
Iscritto il: martedì 26 agosto 2008, 17:21
Grazie Ricevuti: 11 volte

Re: catene da neve tipo ragno

Messaggio da leggere da TiguanClub.iT » venerdì 15 febbraio 2013, 10:52

Grande successo per Thule nella spedizione Land Rover Ice Road Challenge 2013, il lungo viaggio in Lapponia nel quale si sono percorsi ottomila chilometri in due settimane.

Obiettivi del viaggio, un long-test in condizioni atmosferiche proibitive, con temperature attorno ai -20° C, erano il tentativo di raggiungere il Circolo Polare Artico in pieno inverno, avventurarsi in impegnativi percorsi fuoristrada e marciare sulle “ice road” dell’arcipelago di Lulea, strade solo invernali che attraversano il mare ghiacciato; situazioni tipiche nelle quali oltre a un buon pneumatico invernale le catene da neve si rivelano indispensabili.

Dall’Italia al Circolo Polare Artico, nel cuore della Lapponia svedese a bordo di una Land Rover Discovery4: a parte la distanza, andarci in estate è relativamente semplice per molti veicoli, ma in pieno inverno le cose ovviamente si complicano.

Dopo la lunga trasferta dall’Italia, la Spedizione entra nel vivo a partire dalla città di Lulea, considerata la capitale della Lapponia svedese, da dove ci si dirige poi verso NO, in direzione di Jokkmokk. Questo piccolo centro lappone, a 180 chilometri da Lulea, è famoso per essere situato in prossimità del Circolo Polare Artico. La temperatura iniziale è attorno ai -12° C, ma avanzando verso Nord diminuisce progressivamente.

Le condizioni del fondo stradale, lasciata Lulea, sono buone nei primi cento chilometri, ma subito dopo il ghiaccio e la neve ricoprono ogni angolo della carreggiata. A questo punto non resta che montare le catene Thule. I componenti della spedizione sono un po’ preoccupati all’idea di doverlo fare in condizioni di freddo polare, ma con le catene K-SUMMIT XXL la fase di montaggio è velocissima, anche grazie alle video-istruzioni messe a disposizione da Thule per apparecchi come iPhone e iPad.

Quando si arriva al Circolo Polare Artico sono appena le tre del pomeriggio, ma la luce (sempre ridotta a queste latitudini) è già quella del tramonto. La temperatura si è ulteriormente abbassata e segna il valore minimo (-22° C) da quando siamo entrati in Svezia. Il momento è importante e viene allora estratta la bandiera Thule portata dall’Italia per immortalare l’avvenimento.

Ora il programma richiede di avventurarsi in una delle piste laterali che si affacciano sulla direttrice principale dove la neve, friabile e polverosa a causa del basso tasso di umidità dell’aria, ha un’altezza media di 30 centimetri. Tutto procede per il meglio anche durante l’attraversamento della tundra artica. Il territorio, seppur ampiamente innevato, è pianeggiante per cui decidiamo di avanzare con la sola trazione integrale permanente del veicolo, senza inserire le modalità off-road (come le marce ridotte e le sospensioni). La Discovery avanza sicura e tranquilla, in condizioni di motricità ideale e con le K-SUMMIT XXL il veicolo è praticamente inarrestabile. Tornati alla base smontiamo le catene con altrettanta facilità ed in tempi ancora più brevi, e registriamo l’ottima performance di questo prodotto nell’ambiente estremo del circolo polare artico.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
questo è un utente di sistema disattivo che si impossessa dei messaggi degli utenti che sono stati :
- dismessi, bannati, disattivati oppure hanno chiesto di essere cancellati.

Rispondi

Torna a “Catene e Ragni”